LA MOSTRA FOTOGRAFICA

Questo è lo straordinario viaggio compiuto dai fotografi Enrico Chiti, Emiliano Rinaldi, Roberto Roda, Simone Sabbioni, Luca Zampini e Nedo Zanolini, alla ricerca dell’artista Elisabetta Farina che, nelle isole di Plastica, era andata per cercare ispirazione e si era smarrita. 

Una volta, in tempi neppure troppo lontani, milioni di miliardi di rifiuti di plastica, sacchetti,bottiglie e altri oggetti d’uso quotidiano, furono scaricati inopinatamente nei fiumi da uomini improvvidi. Galleggiando le plastiche raggiunsero mari e oceani. Le correnti le trascinarono, le rimescolarono ma non riuscirono a dissolverle. Alla fine, stremate, le abbandonarono, addensandole in vasti arcipelaghi insulari. 

Le Isole di Plastica sono mondi alieni, dove tutto è fatto di plastica usata: le città, le rocce, i fiori, le farfalle, i cieli stellati. Persino gli abitanti sono creature partorite dalla plastica: a volte assomigliano agli esseri umani, a volte assumono forme alquanto bizzarre. Hanno lampadine al posto del cuore. Alcuni esseri umani, invero non particolarmente dotati di buon gusto, trovano le Isole di Plastica straordinariamente esotiche, perfette per sfarzose cerimonie nuziali e romantici viaggi di nozze.

Pannello blog fotografica

 

Per maggiori informazioni leggi anche:

Pin It